Difesa dell’ambiente

Negli anni ’90, Berdini è consulente per l’urbanistica della regione Lazio e collabora alla approvazione della legge sui Parchi (n. 29/97), del Piano paesistico regionale (n. 24/98) e della legge Urbanistica regionale (n. 38/99, scritta con Edardo Salzano e Gigi Scano).

All’attività istituzionale si accompagna la lotta concreta per difendere dalla speculazione immobiliare i pochi lembi di naturalità e benessere. E’ il caso del Lago della Snia Viscosa, piccolo gioiello nato per caso a seguito di un tentativo di edificazione e difeso  con intelligenza dalla comunità dei cittadini che nel quartiere Prenestino hanno imposto il diritto ad avere una città vivibile.

E’ il caso della difesa dell’attività di tante realtà agricole (Capodarco, Cobragor, Cooperativa di Decima) che in questi anni hanno sottratto preziosi terreni alla dissennata edificazione e hanno concretamente dimostrato che con l’agricoltura di qualità si crea ricchezza, occupazione e benessere.

Dal 2009 al 2012 è consigliere nazionale del WWF Italia. Ha fatto parte del Comitato regionale per l’Ambiente e a ha collaborato con giornali e riviste ambientaliste (Verde ambiente società, Ecologica, etc.).

Nella competizione elettorale Berdini è l’unico candidato che ha concretamente dimostrato di saper difendere i valori dell’ambientalismo abbandonato alle ortiche dai Verdi.

Menu