Difesa della legalità

Dal caso dell’Albergo Hilton negli anni ’60 o del sacco urbanistico della città nei primi due decenni del secondo dopoguerra, sono innumerevoli gli scandali urbanistici che hanno caratterizzato la storia di Roma. Berdini non si è mai tirato indietro nel denunciare malversazioni e difendere la legalità. Lo dimostrano i suoi numerosi libri dedicati a Roma, i suoi articoli sul Corriere della Sera e sul Manifesto, le sue interviste a tutte le  più importanti  testate giornalistiche nazionali (La Repubblica; Il Corriere della Sera; L’Espresso) e sulle principali reti televisive nazionali (Rai1; Rai 3; Sky; TV2000): e radiofoniche (Radio Rai 1, Radio Rai 3, Radio 24 Sole 24 Ore).

Lo dimostrano le sue denuncie sugli scandali urbanistici romani sulla autorevole testata televisiva Report a partire dal 2008 con la storica puntata “I re di Roma” di Paolo Mondani (…………….).

Per questo nel 2016 aveva accettato di svolgere il ruolo di assessore all’urbanistica dell’amministrazione 5Stelle guidata da Virginia Raggi. Il movimento 5Stelle, come noto, aveva trionfato in Italia e a Roma proprio sulla parola d’ordine della difesa della legalità.

E’ sembrata dunque una occasione irripetibile per riportare il governo della città nell’alveo del rigore morale. E’ stato un errore di valutazione. Nel giro di pochi mesi, la sindaca Raggi che aveva denunciato alla Magistratura lo scandalo dello stadio della Roma Tor di Valle quando era all’opposizione della giunta a guida PD di Ignazio Marino, cambia opinione e diventa strenua sostenitrice della speculazione di Tor di Valle. Stesso discorso vale per i “Punti verde qualità”, scandalosa vicenda su cui i 5Stelle non hanno svolto alcun ruolo e per la vicenda dei Piani di zona, dove l’unica revoca per ristabilire la legalità è stata impostata da Berdini e ad essa nulla è poi seguito nei successivi 4 anni.

Berdini ha saputo conservare l’integrità dei suoi principi e si è dimesso nel 2017 rinunciando ad un ruolo di potere. Non è usuale che ciò avvenga nel nostro paese. All’esperienza di governo dell’urbanistica romana ha dedicato due volumi:“Roma, polvere di stelle” (Alegre edizioni, 2018) e “Lo stadio degli inganni” (Derive e Approdi, 2020).

Menu