Nel corso della sua attività sociale, Berdini ha tenuto incontri e assemblea in tutti i luoghi delle periferie romane. La sua conoscenza della realtà romana e dei suoi problemi è dunque completa e capillare. Insieme alle proposte per una vivibilità migliore, sue sono anche molte interviste di denuncia della situazione in importanti documentari televisivi.

Gad Lerner lo ha intervistato sui problemi del quartiere di Corviale. Domenico Iannaccone sui problemi di San Basilio, mentre in numerosi convegni ha tentato di mettere al centro dell’attenzione delle amministrazioni locali i problemi delle periferie.

Identico impegno è stato dedicato alla questione della mancanza di alloggi pubblici, vera piaga della vita della città. Come è noto, esistono a Roma 92 occupazioni di immobili pubblici e provati (spesso colpevolmente abbandonati da decenni) da parte di famiglie senza tetto. Uno scandalo che fa di Roma un caso unico nel panorama europeo.

Articoli, interviste, convegni e manifestazioni hanno tentato di costruire l’unica strada possibile: ricavare dal patrimonio immobiliare pubblico esistente almeno 5 mila alloggi per mettere fine al dramma di famiglie che non possono accedere alla casa per i valori insostenibili imposti dalla rendita immobiliare senza regole.

 

Menu